Philips serie8000

Le migliori TV 3D

Un’analisi generica dei televisori 3D al momento disponibili nel mercato italiano, l’analisi analizza i prodotti di: LG, PANASONIC, PHILIPS, SAMSUNG, SHARP, SONY, TOSHIBA

LG

Sito Ufficiale: Link

LG propone nel suo catalogo televisori 3D basati sia su tecnologia al plasma che LED, tutti  Full HD, ingressi HDMI 1.4 e decoder digitale terrestre  in alta definizione.
La serie Infinia PX950 è disponibile nei tagli da 50 e da 60 pollici rappresenta il top della gamma di schermi al plasma di LG, utilizzando un pannello con tecnologia 600hz Sub-field Driving per un’immagine sempre nitida e priva di sfocature anche nelle scene più veloci di sport, film e videogiochi. Dispone di 4 ingressi HDMI, una presa USB compatibile con contenuti audio, video (divx, mp4, mkv ecc.) e foto ed un ampio set di regolazioni per poter calibrare al meglio l’immagine del tv. Inoltre grazie al supporto DLNA e alla chiavetta wireless opzionale è possibile collegare il TV in rete per usufruire dei contenuti multimediali presenti sul proprio PC, oppure collegarsi al servizio netcast di LG dove sono disponibili vari canali interattivi con contenuti video, audio e news. Per quanto riguarda il 3D il TV ha il trasmettitore e gli occhiali già inclusi pertanto non necessita di accessori aggiuntivi.
Per quanto riguarda invece la serie LG Infinia di TV3D con tecnologia LED, il costruttore coreano propone 2 linee differenti: una LED Edge, quindi con i LED disposti lungo la cornice del TV, e una FullLED ovvero con i LED disposti sul retro del pannello. Entrambe sono 3D “out of the box”, ovvero non hanno bisogno di kit aggiuntivi, possono essere connesse in rete via cavo o via wireless, supportano pienamente i servizi netcast offerti da LG e dispongono di 4 ingressi hdmi.

La serie LED Edge LX6800 disponibile con taglio da 42 e 47 pollici sfrutta la tecnologia local dimming ed ha un pannello truemotion 200hz; propone così consumi estremamente ridotti.
La serie Full LED LX9800, disponibile nei tagli da 47 e 55 pollici, permette uno sfruttamento migliore della tecnologia local dimming -che spegne intere zone di led dietro il pannello per ottenere un nero totale- e sfrutta inoltre il truemotion a 400hz che regala performance superiori rispetto alla serie LED Edge con le immagini in movimento.
Inoltre acquistando un televisore 3D LG si ha la possibilità di ricevere in omaggio fino al 31 Dicembre un lettore Blu-Ray e un film.

messaggio pubblicitario

In uscita nei primi mesi del 2011 è poi prevista la nuovissima serie LX8 da 55 e 47 pollici, dotata dell’avveniristico pannello Full LED con NanoLed, che grazie alla incredibile miniaturizzazione dei led posti dietro al pannello ha permesso ai tecnici LG di ottenere uno spessore del tv di soli 8,8 mm.
Ciò, insieme all’utilizzo del Truemotion a 400hz, ha consentito ai tecnici LG di ottenere un netto miglioramento del contrasto, dei colori e della qualità dell’immagine. Presentati nel corso dell’IFA di Berlino, si propongono tra i candidati come migliori televisori del 2011.

Panasonic

Sito Ufficiale: Link

La gamma di TV 3D di Panasonic è invece totalmente concentrata su schermi al plasma e si suddivide tra due modelli. Quello di punta è il Panasonic VT20 disponibile nei formati 42, 46, 60 e 65 pollici. L’entry level è invece il GT20 da 42 pollici. La serie VT è contraddistinta dall’ultima generazione di pannelli al plasma Panasonic con tecnologia Infinite Black Pro, che permette di raggiungere un rapporto di contrasto di 5.000.000:1, il modello GT20 è invece dotato del pannello Infinite Black. Entrambe le serie sono certificate THX, a dimostrazione della qualità video riscontrata nella visione di film in formato Blu-Ray 1080p. Disponibile su tutti i modelli il servizio VIERA CAST con il quale è possibile accedere a contenuti online come video, foto, news, meteo e informazioni varie tramite una interfaccia web di facile utilizzo integrata del software del televisore.

Naturalmente viene offerto il pieno supporto alle trasmissioni del digitale terreste sia in bassa che alta definizione e la possibilità di connettere memorie esterne USB con contenuti audio e video nei formati più comuni.

Se dal punto di vista stilistico i tv Panasonic non brillano come i numerosi concorrenti basati su tecnologia LED, di sicuro spiccano per la indiscutibile qualità video e nella miglior gestione di contenuti 3D grazie ai ridottissimi tempi di risposta del pannello al plasma utilizzato. Infine non è da dimenticare che per circa un anno solo chi acquisterà un televisore 3D Panasonic potrà avere in regalo la versione in Blu-Ray 3D di Avatar grazie all’accordo di esclusiva stipulato tra il produttore Giapponese, la 20th Century Fox e James Cameron.
Nel 2011 si aspetta la nuova generazione di schermi che andrà ulteriormente a migliorare i risultati ottenuti dalla tecnologia Infinite Black Pro e soprattutto i numerosi appassionati di video attendono con impazienza di poter finalmente vedere in azione gli schermi basati sulla tecnologia KURO sviluppata da Pioneer e poi ceduta a Panasonic con la fusione delle due aziende.

Philips

Sito Ufficiale: Link

Il celebre marchio Europeo negli ultimi anni ha concentrato tutti i suoi sforzi sullo sviluppo di schermi LCD di qualità con cui coniugare i risultati ottenuti dalla propria tecnologia di illuminazione ambientale ambilight, che permette allo spettatore una visione più rilassante e la percezione di un maggior contrasto delle immagini.
Partendo da queste basi Philips ha portato la tecnologia 3D sulla serie 8000 dei propri televisori con tagli da 42, 46 e 52 pollici. Basati su tecnologia LED Edge tutti e 3 i modelli sono caratterizzati dalla presenza dell’Ambilight Spectra 2, dall’ultima evoluzione tecnica del Perfect Pixel HD Engine nella gestione delle immagini e dal pieno supporto alla Philips Net Tv con la quale, connettendo online in proprio tv, è possibile usufruire di contenuti quali film, immagini, informazioni, news ecc. Inoltre il protocollo DLNA e un ingresso USB permettono la fruizione di contenuti audio e video presenti sul proprio personal computer e su memorie di massa esterne.

Al top della gamma di televisori 3D Philips c’è però l’unico TV in formato 21:9 in commercio. Si tratta dello schermo Full LED local dimming da 58 pollici in formato panoramico introdotto sul mercato nel 2009 e che per il 2010 è stato completamente rivisto e aggiornato sia dal punto di vista del pannello, grazie all’utilizzo della tecnologia 400hz Clear LCD e del backlight scanning, che da quello software con l’introduzione del pieno supporto alla visualizzazione di contenuti in 3D. Inoltre il 21:9 Philips è l’unico modello dotato dell’Ambilight Spectra 3, ultima incarnazione della particolare tecnologia di illuminazione ambientale sviluppata dal marchio olandese.
Si tratta sicuramente del compagno ideale per chi vuole godersi i film preferiti nel formato in cui sono stati pensati.

Samsung

Sito Ufficiale: Link

Samsung, attuale leader di mercato nelle vendita di televisori, è stato il primo produttore ad arrivare nei negozi con schermi 3D nel corso della primavera 2010. Il costruttore coreano, nel corso dei mesi successivi, ha letteralmente invaso il mercato con una lunga lista di modelli per tutte le tasche.
Come già anticipato Samsung propone sul mercato sia schermi 3D basati su tecnologia al plasma che LCD e LED. Per quanto riguarda i plasma al top della gamma è presente la serie 7 con due modelli da 50 e 63 pollici con pannello Real Black Filter e Mega Contrast. Un gradino sotto ci sono invece due modelli entrambi da 50 pollici della serie 6 che utilizzano invece un pannello meno evoluto e sono contraddistinti quindi da un rapporto di contrasto inferiore. Tutti i modelli presentano un design decisamente slim per il tipo di pannello utilizzato e ciò ha permesso ai designer Samsung di ridurre notevolmente gli ingombri e il peso.
Samsung, primo costruttore a connettere online i propri televisori porta sui modelli 2010 l’evoluzione dei widget introdotti lo scorso anno espandendone il numero e le funzionalità. Quindi più video, musica, news e contenuti grazie alla Internet Tv. Sul modello 6900 della serie 6 introduce inoltre la possibilità di videoregistrare i programmi del digitale terrestre su una chiavetta usb esterna con funzioni di personal video recorder e time shifting.
Il cuore della produzione Samsung sono però gli schermi LCD in particolare quelli con tecnologia LED Edge, introdotti per la prima volta nel 2009 e ora alla seconda generazione con i televisori 3D del 2010. La gamma si compone di 3 serie e per tutte sono disponibili i tagli da 40, 46 e 55 pollici. Alla base ci sono i modelli della serie 7, a seguire la serie 8 e al top di gamma la serie 9.

I tv condividono la maggior parte delle caratteristiche di connettività video e di rete ed il processore centrale di rielaborazione delle immagini 3D Hyper Real Engine a 200hz. Su tutti è disponibile la funzione PVR e la Internet Tv precedentemente citate. Le principali differenze risiedono nell’assenza del local dimming nelle serie 7 e 9, presente invece nei modelli della serie 8, nel clear motion rate a 800fps sulle serie 8 e 9 contro i 600fps della serie 7 e soprattutto nel design. I modelli 9000 e 8000 hanno infatti un telaio in titanio che con la serie 9 permette di raggiungere uno spessore del pannello di poco più di 1 cm rendendo il televisore una vera propria opera di design. La serie 9 viene inoltre venduta con un telecomando totalmente touchscreen di notevole valore.
Per il 2011 le indiscrezioni parlano di un totale rinnovamento delle 3 serie LED con l’introduzione su tutte di un pannello a 400hz e di notevoli ottimizzazioni per eliminare i problemi di crosstalk delle immagini ed aumentare la qualità della visione. La nuova gamma sarà presentata sicuramente nel corso del Consumer Electronic Expo di Las Vegas che si svolgerà i primi giorni di gennaio e arriverà nei negozi, molto probabilmente nella prima metà del 2011.

Sharp

Sito Ufficiale: Link

Il celebre costruttore giapponese, nonché uno dei principali produttori di pannelli LCD, ha scelto per il 3D una strada più cauta arrivando sul mercato con la sua linea di televisori solo nel corso di quest’autunno.

Al momento sono due i televisori 3D che Sharp commercializza in Italia. Si tratta del 46 pollici LC-46LE925E e del 60 pollici LC-60LE925E. Sono LED Edge dotati del pannello X-Gen Full Hd con backlight scanning a 200hz e tecnologia Quattron basata sull’esclusivo sistema di Sharp a quattro colori primari (oltre al Rosso, Verde e Blu ha anche il Giallo), che permette di ottenere colori più uniformi e precisi.  I televisori dispongono di trasmettitore e occhiali 3D integrati, ed oltre alla quattro porte HDMI il tv dispone di un ingresso USB al quale collegare dispositivi esterni di memorizzazione di massa per la riproduzione di contenuti audio e video, oppure da utilizzare come memoria per le funzionalità di PVR del televisore. Per quanto riguarda la connettività di rete il tv dispone di un modulo wifi da collegare alla presa USB e supporta il protocollo DLNA con il quale potersi interfacciare con altre periferiche in rete. Anche Sharp propone un portale online dal quale prelevare film, video, musica, news e altri contenuti, chiamato Aquos Net.
Per quanto riguarda il 2011 non sono ancora emerse indiscrezioni in merito alle mosse future di Sharp, si presuma che nel corso del prossimo anno, il costruttore giapponese amplierà la propria gamma con modelli di 40 e 52 pollici.

Sony

Sito Ufficiale: Link

Sin dall’annuncio che il 3D stereoscopico sarebbe arrivato anche nelle case oltre che al cinema, Sony è stata in prima linea nella promozione del formato, sia con gli annunci di intere line-up di televisori dedicati al 3D che con importanti attività di branding come il logo “3D World Created By Sony”, utilizzato come slogan promozionale in occasione di numerosi eventi mediatici.
In prima linea i recenti mondiali di calcio ripresi con telecamere 3D Sony e trasmessi in formato stereoscopico in tutto il mondo, compresa l’Italia dove, per l’occasione, sono state attrezzate numerose sale cinematografiche.
Dalla fine di maggio ad oggi sono numerosi i televisori 3D Sony della linea BRAVIA immessi sul mercato, ognuno con le sue peculiari caratteristiche ma tutti accomunati dall’utilizzo della tecnologia LED per la realizzazione del pannello sia nella sua declinazione LED Edge che Full LED.
Le serie HX800, NX710, NX810 e LX900 sono basate su schermi LED Edge sia di produzione Samsung che Sharp (con le quali Sony ha stretto accordi per la produzione e lo sviluppo di pannelli LCD) e differiscono tra di loro per caratteristiche tecniche degli schermi e di connettività. Sono proposte in tagli da 40 (HX800, NX710 e LX900), 46 (HX800, NX710 e LX900), 52 (LX900), 55 (NX810) e 60 pollici (LX900) ed hanno tutte integrato l’accesso online al servizio BRAVIA. I modelli NX710 ed NX810 sono gli ultimi arrivati sul mercato in quanto, annunciati lo scorso settembre all’IFA di Berlino. Sono stati commercializzati solo nel mese di ottobre ed insieme alla serie LX hanno integrato il modulo wifi per la connessione a wireless online mentre per la serie HX è possibile utilizzare la chiavetta USB venduta separatamente oppure il classico cavo LAN. Tutti supportano perfettamente i protocolli DLNA per permettere il collegamento con altre periferiche compatibili e la visione dei contenuti multimediali in rete.

La Internet Tv proposta da Sony è indubbiamente una delle più complete, accessibile attraverso la XMB (Cross Media Bar) integrata in tutti i Tv 3D Sony, propone numerosi canali tematici che vanno dal classico youtube a un canale FIFA dedicato ai mondiali di calcio. Inoltre a seguito di un aggiornamento software delle ultime settimane, è stato integrato il portale Qriocity (si legge Curiosity) attraverso il quale poter usufruire di un servizio on demand di film e musica da vedere e ascoltare quando si vuole senza vincoli di tempo. Inoltre per gli iscritti al Playstation Network non è richiesta la procedura di registrazione in quanto i due portali sono collegati, basta attivare il tv o altro dispositivo Sony con integrato Qriocity e si è subito online.
Per quanto riguarda le caratteristiche video le principali differenze risiedono in due aspetti chiave: la serie LX è 3D “out of the box” quindi ha trasmettitore integrato nello chassis del tv e due paia di occhialini inclusi nella confezione. Le serie HX e NX sono invece 3D ready, ovvero per usufruire di contenuti 3D occorrerà comprare a parte il trasmettitore, da collegare esternamente al tv con un cavo e i relativi occhiali.
Il secondo aspetto chiave riguarda invece il funzionamento del pannello LED, infatti le serie HX800 ed NX710/810 sono dotate di pannello con Local Dimming Dynamic Led Edge mentre la serie LX900 ne è sprovvista. Inoltre cambia il filtro utilizzato sullo schermo per migliorare il contrasto percepito. Il modello HX utilizza il Dark Black Panel mentre le serie NX ed LX utilizzano l’avveniristico pannello Opticontrast.
In comune hanno tutti l’elettronica basata sull’ultima versione del Bravia Engine 3 e Motion Flow 100hz per il modello NX710 e 200hz Pro con Image Blur Reduction e Backlight Blinking per HX800, NX810 e LX900 in modo da fornire il massimo dettaglio e la miglior qualità delle immagini in movimento.

messaggio pubblicitario

Per quanto riguarda invece la serie HX900, disponibile nei tagli da 46 e 52 pollici, si tratta di un televisore LCD 3D ready basato su retroilluminazione Full LED, ovvero con i led posti dietro allo schermo, e con funzionalità local dimming che divide lo schermo in circa 70 zone. Qualitativamente si tratta del modello di punta della Sony, unico dotato del Motion Flow a 400hz e che come le serie NX ed LX utilizza il filtro Opticontrast sul pannello per aumentare il contrasto. Per le restanti caratteristiche si uniforma agli altri modelli con supporto alla Bravia Internet Tv, Bravia Engine 3, wifi opzionale, compatibilità DLNA, tuner digitale terrestre anche HD.
Tutta la gamma di Tv 3D Sony per 2010 è contraddistinta dal Monolithic Design con linee semplici e finitura nero lucida, per le serie NX, LX e HX900 è quindi possibile fare uso di una speciale barra, in alluminio spazzolato e con speaker integrati, da usare come supporto per il televisore che resterà inclinato di 6 gradi per garantire il miglior angolo di visione verticale.
Da ricordare infine che fino al 15 dicembre, chi acquista un TV 3D Sony potrà usufruire della promozione 3D Box. Con il Blu-Box sarà infatti possibile aggiungere al costo di 1€ un lettore Blu-Ray 3D, un trasmettitore con 2 paia di occhiali, 3 blu-ray ed un cavo hdmi. Con il Play-Box sarà invece possibile aggiungere al costo di 99€ una Playstation 3 slim da 160gb, trasmettitore con occhialini, un coupon per Gran Turismo 5 e un cavo hdmi.
Per quanto riguarda il 2011 non si hanno ancora notizie sui piani futuri di Sony, sicuramente ci sarà un rinnovamento graduale di tutte le linee, pertanto non resta che attendere il CES di Las Vegas per una anteprima di cosa proporrà il costruttore giapponese il prossimo anno.

Toshiba

Sito Ufficiale: Link

Toshiba è sicuramente uno dei marchi che ha segnato l’ingresso dell’home video nell’alta definizione con l’ormai lontana guerra tra HD-DVD (spinto proprio da Toshiba) e Blu-Ray (con Panasonic, Philips e Sony in prima fila per la promozione del formato).
Dopo la sconfitta subita e l’abbandono del suo formato, il produttore Giapponese è rimasto per un certo tempo ad osservare l’evolversi del mercato fino al lancio del suo primo lettore Blu-Ray. Ora con l’avvento del 3D anche nell’home video proprio grazie al Blu-Ray, Toshiba entra prepotentemente nel mercato dei televisori stereoscopici con il lancio, avvenuto nel corso del mese di Novembre, della linea WL768 nei formati da 40, 46 e 55 pollici. Si tratta di televisori già pronti per il 3D con occhiliani inclusi nella confezione e relativo trasmettitore integrato nel tv. Per l’occasione è stato chiamato ad occuparsi del design dei tv lo studio di Jacob Jensen che per anni ha curato lo stile del rinomato marchio Bang&Olufsen. Sfruttando le possibilità offerte dall’utilizzo della tecnologia Led Edge i designer hanno potuto realizzare una linea estremamente elegante e pulita che pone i nuovi televisori Toshiba al pari di Sony e Samsung per la qualità del design.

Ma i televisori 3D di Toshiba non sono solo belli da guardare in quanto anche dal punto di vista tecnico si presentano ai vertici della categoria. La scelta dei pannelli LCD utilizzati è ricaduta sull’ultima generazione degli schermi Samsung, l’elettronica, gestita dal potente processore Meta Brain, può contare sulla qualità dello scaling fornita dal Resolution+ e sul sistema ActiveVision200hzHD per la pulizia e la stabilità delle immagini. Per quanto riguarda le connessioni disponibili, oltre ai consueti ingressi video il tv è compatibile DLNA e dispone di un ingresso di rete oltre ad un modulo wireless integrato, inoltre sono presenti due ingressi usb per il collegamento di memorie di massa esterne per la riproduzione di file audio e video. In particolare il WL768 supporta in riproduzione anche il formato mkv.
Toshiba ha però voluto anche porre particolare attenzione all’audio, pertanto il televisore dispone della elaborazione digitale dell’audio fornita dal dsp AudisseyEq (utilizzato anche dai migliori amplificatori Denon) e del sistema audio SoundNavi.
Se, da una parte, Toshiba non può contare una proposta di servizi online al livello dei suoi concorrenti, proponendo solo pochi canali, dall’altra presenta all’interno dei propri televisori ben quattro sintonizzatori video. Ai classici analogico e digitale terrestre (anche HD), affianca un tuner satellitare HD e soprattutto un sintonizzatore digitale terrestre T2. Si tratta dell’evoluzione dell’attuale tecnologia che probabilmente andrà a sostituirla nel corso dei prossimi anni. Con il WL768 Toshiba propone quindi, da questo punto di vista, un televisore a prova di futuro.
Grande interesse c’è però per il futuro di Toshiba che nei primi mesi del 2011 uscirà con quello che è il tv più atteso dagli appassionati di audio video che mirano alla massima espressione tecnologica. Si tratta del Full Led Toshiba 55ZL1 con CEVO Engine.
I televisori Toshiba con tecnologia CEVO rappresentano l’evoluzione della famiglia di televisori Cell TV nati sulla base della CPU utilizzata dalla Playstation 3 e sviluppata da Toshiba insieme a Sony ed IBM. I televisori CEVO, il cui nome deriva da Cell EVOlution, utilizzano la tecnologia Cell per elaborare in diversi modi il segnale video in modo da produrre immagini più pulite, dettagliate e sempre prefette anche nei movimenti di camera più veloci. Inoltre la potenza di calcolo del Cell ha permesso a Toshiba di sviluppare algoritmi di scaling delle immagini di altissima qualità, in modo da poter sfruttare la risoluzione del pannello Full HD anche con semplici segnali in bassa definizione. Il CEVO Engine, grazie alla sua notevole potenza di calcolo può gestire più efficacemente la trasformazione di video 2D in 3D con risultati superiori alla concorrenza.
Un altro dei compiti del processore CEVO è quello di gestire la retroilluminazione Full LED del ZL1, il nuovo tv di Toshiba dispone infatti di uno schermo di ultimissima generazione diviso di ben 512 zone illuminate da più di 3000 LED, questo permette di ottenere un livello di contrasto mai raggiunto dai televisori basati sulla stessa tecnologia e si prepara ad essere un vero e proprio riferimento video del futuro.
Il Toshiba ZL1 è previsto per la prossima primavera e al momento le prime indiscrezioni di prezzo ipotizzano un retail price tra i 4.000 e i 5.000 Euro.

COMMENTO : Questi sono i modelli disponibili a inizio 2011, tutti dotati di una tecnologia abbastanza matura per valutarne seriamente l'acquisto, nello stesso tempo la quantità di contenuti 3D disponibili aumenta a dismisura, film, videogiochi, e persino videocamere sono ormai una realtà. La tecnologia 3D delle tv è in continuo movimento, verrà continuamente aggiornata ma rimarrà quella attuale per almeno i prossimi 2 anni. Purtroppo il salto generazionale delle TV 3d senza occhiali è ancora un miraggio lontano ora applicato solo a dispositivi portatili.

6 febbraio 2011 | Articolo redatto da: tele3d
  • ale

    sharp tutta la vita

  • giakitick

    intanto in italia ancora non ho visto il panasonic vt30

  • Alessandro

    Sharp???????? ma no dai non scherzare!!!!!! Hai visto il 3d di Panasonic? Altra categoria…..!!!!

    • mario

      si come tecnologia attiva è il top, ma abbiamo veramente voglia di usare occhiali grossi e costosi ?

      anche se con minor risoluzione apprezzo molto di più il sistema 3d usato da LG, molti meno problemi, si vede meglio e usa comuni occhialini da 5 euro